Sciopero porti 15 dicembre 2017

Proclamato dai sindacati confederali un possibile sciopero nei porti nazionali il 15 dicembre, a causa del “cortocircuito legislativo” sulla legge 169/2016 per la riforma dei porti.

Il decreto chiamato anche “correttivo porti”, già approvato dalla camera due settimane fa, è in attesa di essere esaminato ed approvato dal CdM. La data ultima sarebbe proprio il 15 dicembre.

Questo decreto porterebbe sostanziali modifiche e semplificazioni sul lavoro portuale, sul Comitato di gestione e sui pani regolatori portuali.

Prevede, infatti, nuova classificazione dei porti, modifiche sul lavoro dei portuali con “riqualificazione e formazione”.

Inoltre creerà un estensione sul decreto 39/2013 sull’incompatibilità delle cariche, vietando a sindaci e presidenti delle regioni( ma in generale ai politici), di poter sedere nei comitati di gestione delle Autorità di sistema portuale.